Il Deserto di Atacama

desertoatacama

E’ conosciuto come uno dei deserti più aridi del mondo.

Le principali ragioni che ne determinano la natura desertica sono:
1. un fenomeno climatico globale che a questa latitudine crea deserti in tutte le coste occidentali di tutti i Continenti dell’Emisfero Sud. Grandi sistemi instabili di alta pressione, conosciuti come Anticicloni del Pacifico, si mantengono vicini alla costa, generando venti verso est che allontanano le nubi;
2. la Corrente di Humboldt, che trasporta acqua fredda dall’Antartide verso nord, raffredda le brezze marine provenienti dall’ovest e riduce l’evaporazione, impedendo così la formazione di nuvole portatrici di pioggia.

Le precipitazioni nel deserto sono di media inferiori al millimetro all’anno, malgrado ci siano settori nei quali si sono registrati periodi di più di 300 anni senza pioggia.
Alcuni luoghi del Deserto ricevono però l’umidità proveniente dal mare, sotto forma di una nebbia conosciuta come “Camanchaca”.

Nel 2003, un gruppo di ricercatori ha pubblicato i risultati ottenuti utilizzando le strumentazioni e le prove sperimentali impiegate su Marte, per cercare la vita in alcuni tra i settori più aridi del deserto, non potendo incontrarne alcuna.

Sicuramente il Deserto resta un enorme serbatoio di risorse minerali metalliche e non, come rame, argento, oro e ferro, litio, boro, potassio e nitrato di sodio, calcio e gesso.

Origini

Diverse teorie si contendono la spiegazione sulle ragioni e il periodo in cui si originò il Deserto di Atacama.
Complessivamente si stima la sua formazione tra 10 e 3 milioni di anni fa.
Per la teoria ad oggi più accettata, iniziò a prendere forma 10 milioni di anni fa, quando le Ande alle sue spalle crebbero sufficientemente da poter far da barriera all’umidità proveniente dalla conca delle Amazzoni.
Secondo però uno studio più recente, la zona dell’attuale Deserto si sarebbe malgrado ciò mantenuta ancora umida fino a 3 milioni di anni fa, quando grandi cambi climatici globali determinarono il formarsi dei deserti africani e, più in generale, di tutti i deserti dell’Emisfero Sud, di cui quello di Atacama risulta il più significativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *